Archivio dell'autore: admin

Accademia di Cinema: Panorama formativo a Roma

Le più importanti scuole di Cinema a Roma 

A Roma si concentrano le maggiori scuole e accademie di tv e cinema, a partire dalla più antica e famosa Scuola Nazionale di Cinema, nata nel 1935 e di chiaro prestigio internazionale, passando per la Scuola di Cinema Griffith, l’Università Cinema Roma, l’Accademia di Recitazione e Roma Film Academy. 

Il panorama formativo cinematografico è prestigioso e offre molteplici opportunità per chi desidera intraprendere una carriera nella Settima arte, nella tv o nei Teatri. 

-Centro sperimentale di Cinematografia Roma

-Roma Film Academy

-Conclusioni

Centro sperimentale di Cinematografia Roma

Il Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, la Scuola Nazionale di Cinema è la più prestigiosa, nonché la prima scuola italiana di cinematografia, ha formato artisti di fama mondiale, come Claudia Cardinale, Domenico Modugno, Michelangelo Antonioni, Carlo Verdone, Paolo Virzì, Carolina Crescentini, Riccardo Scamarcio, per citarne solo alcuni. La fondazione della scuola risale al 1935 con sede principale a Roma, in Via Tuscolana, mentre negli anni sono nate delle sedi secondarie in Sicilia, Abruzzo, Piemonte e Lombardia. 

I corsi del Centro Sperimentale di Cinematografia sono a numero chiuso, quindi per accedervi bisogna prepararsi, ma una volta iscritti è possibile specializzarsi nelle varie professioni coinvolte nella Settima arte e creare brevi film in collaborazione con Rai Cinema e il Medusa FIlm, con ovvi vantaggi e opportunità per il proprio futuro professionale. 

Per comprendere il prestigio e la qualità del Centro sperimentale, Massimo Cantini Parrini, ex allievo, è in nomination per l’Oscar per i costumi realizzati del Pinocchio di Matteo Garrone. 

I corsi triennali hanno validità equipollente alla laurea triennale e sono destinati ad allievi selezionati, tuttavia i CSC Lab sono aperti a tutti e hanno una durata variabile, da una a ventiquattro settimane. 

Il centro sperimentale di cinematografia Roma ha costi annui per la frequenza dei corsi triennali che sono stabiliti in 2.500 euro. 

I laboratori della Scuola Nazionale del Cinema Roma hanno un costo variabile che dipende dalla tipologia e dalla durata del laboratorio stesso. Molte facoltà italiane riconoscono il valore di credito formativo per chi frequenta i CSC Lab. 

Roma Film Academy

La Roma Film Academy offre due percorsi formativi: un percorso universitario triennale e uno di tipo pratico biennale. 

Il percorso triennale prevede la scelta di una specializzazione nell’ambito cinematografico di maggiore interesse per lo studente con un affiancamento pratico sul set, in modo da terminare gli studi con un portfolio professionale vero e proprio costituito da 4 progetti realizzati al primo anno e altrettanti al secondo anno di frequenza. Le classi a numero chiuso garantiscono una formazione più attenta allo sviluppo sia di competenze tecniche che ad una coscienza artistica. Frequentare Roma Film Academy ha un costo di 16.500 euro per la retta dei tre anni, ai quali vanno aggiunte le tasse universitarie in base al proprio Isee. 

Accademia Privata Dam Cinema Roma

Il corso di cinema e nuovi media a Roma è il corso più completo, un corso davvero esclusivo di DAM Academy Cinema, durante il quale gli studenti sperimenteranno film e fiction TV per apprendere competenze dal montaggio allo storytelling sul campo, per poi entrare in post-produzione : unico Il corso, combinato con lezioni di fotografia e abilità di ripresa, fornisce una panoramica completa del mondo del cinema dietro le quinte.

Conclusioni

Per chi vuole diventare un professionista nella Settima arte, Roma offre un panorama formativo di livello internazionale. Non solo le già nominate Roma Film Academy e la storica Scuola Nazionale di Cinema, ma anche l’Accademia di Cinema e Televisione Griffith e l’Università Cinema Roma che vantano insegnanti e programmi formativi in grado di formare nuovi professionisti del settore. 

Le perdite più tristi delle serie tv: quello che non avremmo mai voluto vedere

Tutti gli amanti delle serie tv si appassionano i personaggi che hanno imparato a conoscere, e non nascondetelo, avete pianto anche voi quando è venuto a mancare il vostro beniamino!

Ma quali sono le scomparse più strazianti delle serie tv che hanno messo di malumore anche il più affezionato spettatore? 

Derek Shepherd in Grey’s Anatomy 

Questa è una delle serie tv che ci lascia maggiormente con il fiato sospeso e che di morti ce ne ha fatte vedere tante ma quella di Derek Sheperd e stata forse la più struggente. Infatti, il dottor Stranamore, abbandonato la sua Meredith alla fine dell’undicesima stagione con una puntata veramente drammatica E straziante fino alla fine, quando l’amore della sua vita ha dovuto “staccargli la spina” e accettare che non l’avrebbe visto mai più… lo sappiamo che ancora non l’avete dimenticato! 

Will Gardner in The Good Wife

Questa serie tv ricca di colpi di scena ma nessuno dei suoi spettatori si aspettava la dipartita di Will Gardner.

Quel colpo di pistola che è esploso in tribunale, così, senza nessun preavviso ci ha gettati davvero nella disperazione e ci ha lasciati con lo stesso dubbio che attanaglia ancora Alicia, riguardo alla telefonata che lui aveva fatto poche ore prima.

Eddard Stark in Game of Thrones

Game of Thrones C’è abituato alle scene delle morti più violente gli addii più strazianti ma senza alcun dubbio quella del re del nord ha rappresentato la fine più straziante e completamente inaspettata, oltre che crudele ed ingiusta.

Nessuno potrà dimenticare la piccola Sansa e il dolore nei suoi occhi per la morte del padre a cui non è seguito nessun funerale (funeraliroma.it)…solo una testa su una picca! Anche noi come pubblico abbiamo sofferto un po’ con lei.

Marissa Cooper in The OC

Tra le serie per gli adolescenti questa è stata una delle Serie più famose e la morte di Marissa Cooper ci ha fatto versare tante di quelle lacrime che non potremo mai dimenticare. Mac meno la scena straziante dirai anche la tiene tra le sue braccia in fin di vita. Non possiamo credere che non abbiate pianto anche voi. 

Finn Hudson in Glee

La situazione per Finn Hudson è un po’ diversa: si trattava infatti di uno dei personaggi più amati della serie tv Glee. Purtroppo, La scomparsa dell attore che lo interpretava ha lasciato senza parole tutto il mondo dello spettacolo e ancor di più i produttori della serie che non hanno voluto nascondere la sua scomparsa con una qualsiasi scusa mi hanno fatto morire il personaggio all’interno di una puntata che è stato un tributo in onore dell’attore Cory Monteith.

I migliori 3 Investigatori Privati dei film

Da sempre l’Investigatore Privato Bologna ha avuto il suo fascino: Per questo è rappresentato da oltre mezzo secolo nei titoli cinematografici di sempre.
Sparatorie, inseguimenti, pedinamenti e scatti fotografici conferiscono a questa figura un fascino misterioso che da sempre ci attrae.

La lista

Oggi abbiamo scelto per voi i migliori 3 film che rappresentano al meglio le dinamiche lavorative di un’Agenzia Investigativa Bologna.

  1. Sam Spade – Il Mistero del Falco (1941)
    Impermeabile chiaro, cappello Fedora calato sugli occhi, sguardo truce, Profumi Online da uomo vero, sorriso solo accennato; Sam Spade ha un solo obiettivo: Trovare il colpevole della morte di Thursby e il colpevole della morte del collega Archer. Humphrey Bogart ce la farà anche questa volta?
  2. Hercule Poirot – Assassinio sull’Orient Express (1974)
    Ci hanno provato e riprovato in tanti ma, ad oggi, è questa una delle versioni meglio riuscite dell’ispettore e uno dei migliori film tratti dai romanzi di Agatha Christie. Poirot è un detective fuori dai canoni che conosciamo, non ha la prestanza fisica di alcuni suoi colleghi,perché per buona parte del suo tempo è impegnato a star seduto per leggere un giornale, mangiare un boccone, prendere appunti; nonostante le sue abitudini, Poirot riesce comunque ad essere uno dei migliori Investigatore Privato Bologna in circolazione.
  3. Eddie Valiant – Chi ha incastrato Roger Rabbit (1988)
    Zemeckis ci riporta indietro di qualche anno, precisamente nel 1947. Eddie Valiant, è responsabile di un’Agenzia Investigativa Bologna molto famosa nel mondo dei cartoni animati. Il suo incarico è quello di controllare la moglie di Roger Rabbit, accusata di tradimento. Nonostante qualcuno convinca Eddie di aver risolto il caso immediatamente, ma il suo istinto da Investigatore Privato non lo fa fermare: È proprio grazie ad esso che Eddie riuscirà a sentire il Profumi On-line della giustizia.

Questi erano i 3 film che secondo noi rappresentano al meglio la figura dell’Investigatore Privato, voi cosa ne pensate?

RomaWeblab | Realizzazione Siti Web Professionali

Pubblicato il primo trailer ufficiale di Frozen 2

La Disney ha puntato molto su Iron Man e Luke Skywalker, ma stavolta a dare soddisfazione sarà il film Frozen 2. La regina Elsa è infatti pronta a ricordare a Hollywood che Disney Animation può ancora evocare la sua magia di successo.

Il primo trailer del secondo capitolo di Frozen

Il primo trailer completo di “Frozen 2” è stato presentato martedì e ha già collezionato più di 700.000 visualizzazioni su YouTube. La sbirciata di due minuti riporta gli spettatori su Arendelle – un mondo gelido ma redditizio per Disney ( DIS ) .

Il sequel, che segna il ritorno del lavoro vocale di Kristen Bell e Idina Menzel, segue uno dei film d’animazione di maggior successo nella storia della Disney. Il film originale del 2013 ha incassato oltre 1,27 miliardi di dollari al botteghino mondiale.

Mentre i marchi Disney Marvel e Star Wars hanno battuto record di botteghino negli ultimi anni, Disney Animation, lanciato quasi 100 anni fa, mantiene ancora una reputazione per la produzione di successi solidi.

Dubbi sui poteri di Elsa? Disney si gode il primo trionfo

“Ralph Breaks Internet”, “Tangled”, “Moana”, “Big Hero 6”, “Zootopia” e “Frozen” hanno fatto ciascuno più di 500 milioni di dollari in tutto il mondo dal 2010, secondo Comscore ( SCOR ) . “Frozen” e “Zootopia” hanno prodotto oltre 1 miliardo di dollari a livello mondiale.

Lo studio ha anche vinto il miglior film d’animazione Oscar tre volte nell’ultimo decennio per “Big Hero 6”, “Zootopia” e “Frozen”. E “Frozen” è più di un semplice film di successo per Disney, è uno dei suoi franchise più popolari. La Magento Italia questo lo sa bene

C’è l’inventario infinito del merchandise “Frozen” e la colonna sonora di successo del film originale, che ha continuato a vendere oltre 3 milioni di copie entro l’estate 2014 . Ciò lo rese uno degli album più performanti dell’anno. “Frozen” ha anche ispirato uno spettacolo di Broadway e un giro in un parco a tema presso l’Epcot di Disney World .

Questo è sicuramente il migliore in termini di successi, probabilmente, cinque franchise”, ha detto il CEO della Disney Bob Iger di “Frozen” nel 2014. “Quindi ci si può aspettare che ne sfrutteremo pienamente i prossimi cinque anni. “

“Frozen 2”, che arriverà nei cinema il 22 novembre, è anche un altro potenziale successo nella line-up dei film della Disney nel 2019.

Lo studio ha i primi tre film di maggior successo dell’anno con “Avengers: Endgame”, “Captain Marvel” e il suo reboot dal vivo di “Aladdin”. Cosa si inventerà chi usa programmi come Magento upgrade?

Oltre a “Frozen 2”, la Disney pubblicherà “Toy Story 4” la prossima settimana, “The Lion King” a luglio e “Star Wars: The Rise of Skywalker” a dicembre